CLOSE

Sillabe di Luce

Poesia e libri

Sillabe di luce è una, eventuale, nuova casa editrice che vuole distribuire in libreria la sua prima collana editoriale di poesie. È un lavoro di ricerca e sperimentazione in ambito editoriale.

Sono stati scelti due poeti eccentrici con poetiche distanti ma con similitudini nella personalità. Di seguito un moodboard che ha permesso di sviluppare la linea creativa delle copertine.

Le copertina pongono al centro un soggetto illustrato. Nel caso di ‘Quando eravamo giovani‘ una raccolta di poesie scritte da un giovane Bukowski, è rappresentato un ragazzino in bici che fuma, anche se il suo fumo si trasforma in coriandoli proprio per la sua giovane età e per il tocco di ironia che riserva l’immagine. Il nome dell’autore viene posto sul fondo della copertina rappresentando quasi il terreno da qui cresce e parte la poetica.

Sul retro è presente la poesia che ha inspirato la copertina e una breve descrizione del poeta e delle sue opere. Le copertine sono entrambe monocromatiche, vengono usati colori saturi e luminosi per enfatizzare lo spessore della personalità degli autori. In contrasto con i colori viene usato un font semplice seppur incisivo, quale l’Helvetica, per non appesantire lo spazio compositivo.

Nella copertina dedicata ai “Fiori del male“, invece il soggetto è statico seppur ricerca movimento. Infatti lo stelo del calice si muta nello stelo di un soffione, il primo è un richiamo all’assidua dedizione dello stesso Baudeleire al vino e il secondo è il richiamo alla natura presente nell’opera.